lunedì 19 dicembre 2011

Storia della Geologia

 Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La geologia è la scienza che tratta della composizione, struttura, storia ed evoluzione degli strati interni ed esterni della Terra, e i processi che l'hanno plasmata.
Certi fenomeni geologici più visibili interessano l'umanità da lungo tempo: terremoti, vulcani ed erosione. La prima traccia di un tale interesse è una pittura murale che mostra un'eruzione vulcanica del Neolitico, a Çatal Hüyük (Turchia) e risalente al VI millennio a.C. L'antichità si preoccupa poco di geologia e quando lo fa i suoi scritti non hanno un'influenza diretta sulla fondazione della geologia moderna del XVIII secolo, l'erosione e il trasporto fluviale dei sedimenti è tuttavia conosciuto dai greci. La nozione di strato non appare esplicitamente che brevemente durante il periodo arabo classico e in maniera più approfondita in Cina ma questi apporti non influenzano affatto la nascita della geologia moderna. La stessa situazione perdura durante il Medioevo e il Rinascimento; nessun paradigma emerge, gli eruditi restano divisi sull'importante questione dell'origine dei fossili.
La nascita della geologia moderna è di difficile datazione. Descartes, incompetente in geologia, è il primo a pubblicare una Teoria della Terra (théorie de la Terre) nel 1644. Niccolò Stenone nel 1669 pubblica un'opera di 76 pagine decrivendo i principi fondamentali della stratigrafia. James Hutton pubblica nel 1795 Teoria della terra, con prove ed illustrazioni (Theory of the Earth, with Proofs and Illustrations). William Smith, Georges Cuvier e Alexandre Brongniart nel 1800 fondano la biostratigrafia. Charles Lyell scrive nel 1830 i Principi di geologia. Verso il 1750 la geologia non è ancora formata in quanto scienza, mentre già dal 1830 è definitivamente stabilita e possiede le sue proprie società sapienti e pubblicazioni scientifiche.

Continua a leggere su Wikipedia

Elenco blog personale

Post più visti degli ultimi 30 giorni