domenica 15 maggio 2016

La Placca Antartica

L'Antartide dal satellite oggi.

La placca antartica è una placca tettonica della litosfera terrestre, che corrisponde al continente antartico e alle porzioni meridionali degli oceani circostanti, estendendosi su una vastissima area all'estremità meridionale del pianeta Terra.
Le placche terrestri; in blu la placca antartica.

I suoi confini geologici sono divisi con:
la placca pacifica, in corrispondenza dell'oceano omonimo, tramite un margine divergente segnato dalla dorsale pacifico-antartica e dalla parte meridionale della dorsale pacifico orientale; ad oriente di questa, la placca antartica confina con la più piccola placca di Nazca;
la placca africana, tramite i margini divergenti marcati dalla dorsale atlantico-indiana e dalla dorsale indiano-sudoccidentale, separate dalla importante frattura del Mozambico;
la placca sudamericana, al di sotto della quale subduce in prossimità delle coste meridionali del Cile;
la placca Scotia, nella parte meridionale dell'Atlantico sudamericano;
la placca indo-australiana, tramite un margine divergente segnato dalla dorsale indiana sudorientale e dalla parte sudorientale della dorsale medio-indiana.

La placca antartica è ampia all'incirca 60.900.000 km²; come tale, è la quinta più grande placca tettonica del pianeta. Comprende tradizionalmente anche la placca delle Shetland.

La placca antartica comprende aree di crosta terrestre sia oceanica che continentale (tutta la massa continentale antartica); quest'ultima è costituita per la maggior parte da superfici antiche e stabilizzate (piattaforma dell'Antartide orientale) e da superfici più recenti, di epoca cenozoica e mesozoica.

Elenco blog personale

Post più visti degli ultimi 30 giorni