venerdì 15 luglio 2016

La Classificazione degli Ammassi Rocciosi (Beniawsky, Romana)


Nel campo della progettazione di infrastrutture di ingegneria civile, siano esse legate alla stabilità di un versante o alla stabilità di un opera in sotterraneo, difficilmente si possono avere informazioni dettagliate sulle caratteristiche di resistenza e di deformabilità dell’ammasso roccioso interessato alla progettazione. Allora diventa importante poter utilizzare uno schema che possa soddisfare le richieste, un metodo empirico che permetta di risolvere i problemi dovuti alla scarsa conoscenza o esperienza di una determinata area. Le classificazioni di Beniawsky e Romana (la seconda è derivata dalla prima, che risultava troppo “conservativa”) consentono di soddisfare i quesiti richiesti e le problematiche che si presentano. La classificazione di Beniawsky si basa sul rilievo, in campagna o in laboratorio, di sei parametri:

A1 = resistenza a compressione uniassiale;
A2 = Rock Quality Designation Index (Indice RQD);
A3 = spaziatura delle discontinuità;
A4 = condizioni delle discontinuità;
A5 = condizioni idrauliche;
A6 = orientamento delle discontinuità.

Da questi sei parametri si ricava il Rock Mass Rating (RMR, Beniawsky) e con le dovute
correzioni apportate da Romana nel 1985 lo Slope Mass Rating (SMR).
L’RMR, nella pratica, viene differenziato come:

RMR di base = RMR  = A1 + A2 + A3 + A4 + A5
RMR corretto = RMR  = (A1 + A2 + A3 + A4 + A5) + A6


Tratto dal sito www.geostru.com

Elenco blog personale

Post più visti degli ultimi 30 giorni

I più visti di sempre