giovedì 20 luglio 2017

Il Polistirene o Polistirolo


Il polistirene o polistirolo, è il polimero* dello stirene**, la formula bruta è C8H8.
È un polimero termoplastico, ovvero può essere fuso e rimodellato, dalla struttura lineare. A temperatura ambiente è una plastica rigida trasparente; oltre i 70 °C, al crescere della temperatura diviene sempre più plastico e scorrevole, inizia a decomporsi alla temperatura di 270 °C.
Polimerizzazione del polistirene
Il polistirolo espanso si presenta in forma di schiuma bianca leggerissima, spesso modellata in sferette o chips, e viene usato per l'imballaggio e l'isolamento.
Imballaggio in polistirene
Chimicamente inerte verso molti agenti corrosivi, il polistirene solubile nei solventi organici clorurati (ad esempio diclorometano e cloroformio), trielina e in alcuni solventi aromatici (benzene, toluene).

*Un polimero (dal greco "che ha molte parti") è una macromolecola, ovvero una molecola dall'elevato peso molecolare, costituita da un gran numero di gruppi molecolari (detti unità ripetitive) uguali o diversi (nei copolimeri), uniti "a catena" mediante la ripetizione dello stesso tipo di legame (covalente).

**Lo stirene (noto anche come stirolo, feniletilene o vinilbenzene) è un idrocarburo aromatico. Il gruppo vinile legato all'anello aromatico è caratterizzato da un'elevata reattività, in quanto l'anello aromatico è in grado di delocalizzare cariche elettriche e elettroni radicalici mediante diverse forme di risonanza. Per questo motivo lo stirene ha facilità a polimerizzare.

Elenco blog personale

Post più visti degli ultimi 30 giorni

I più visti di sempre